Gubbio: "Concerto sotto l’Albero” 2014 con il pensiero ai cristiani che soffrono in Oriente

Musica e solidarietà insieme, sotto l’Albero di Natale più grande del mondo, con il pensiero rivolto ai cristiani d’Oriente minacciati oggi dal terrorismo di matrice fondamentalista. Torna a Gubbio l’ormai tradizionale appuntamento con il “Concerto sotto l’Albero”, giunto alla sedicesima edizione e fissato per domenica 14 dicembre alle ore 18 nella Chiesa di San Pietro. Sotto la volta del monumentale edificio sacro eugubino, che riapre le porte dopo quasi un anno di chiusura forzata per i lavori nella piazza antistante, si esibirà l’Orchestra da Camera di Ravenna, diretta dal maestro Paolo Manetti, con il violino solista di Roberto Noferini. L’apertura del programma è affidata all’Ave Maria per flauto e orchestra di Piazzolla, con il solista Filippo Mazzoli. Poi, due capolavori di Beethoven. La Romanza per violino e orchestra in Fa maggiore, opera 50. E, nella seconda parte, la Sinfonia n. 5 in Do minore, opera 67, forse la composizione più complessa e sofferta del maestro tedesco. Nell’intervallo ci saranno due testimonianze che gli organizzatori del “Concerto sotto l’Albero” vogliono proporre al pubblico dei presenti, per rivolgere un pensiero alla “Chiesa di confine” che - negli ultimi anni, mesi e settimane - ha dovuto subire spesso il martirio per motivi di fede. A Gubbio, infatti, arriverà padre Rebwar Audish Basa, procuratore generale dell’Ordine antoniano di Sant’Ormisda dei Caldei, che descriverà la situazione dei cristiani e della popolazione nella zona della diocesi di Erbil, nel Kurdistan iracheno. Proprio a quella terra, minacciata e martoriata dai gruppi terroristici dell’autoproclamato Califfato islamico di Iraq e Siria, sarà destinata una donazione delle cementerie Colacem di Gubbio. Oltre a quella del religioso iracheno, è prevista anche la testimonianza del professor Marco Bartoli, che fa parte della Comunità di Sant’Egidio sin dagli inizi ed è docente di Storia medievale presso la Lumsa di Roma. Sarà lui a spiegare ai presenti la linea della Chiesa cattolica e di papa Francesco di fronte alla terribile situazione che i cristiani negli ultimi mesi stanno vivendo nel triangolo tra Iraq, Siria e Turchia. L’edizione 2014 del “Concerto sotto l’Albero” è promossa da Comune di Gubbio e da Area Promo, l’associazione nata all’inizio di quest’anno per lo sviluppo e la promozione del territorio. Un evento reso possibile con il contributo della Fondazione Perugia Musica Classica e della Camera di Commercio di Perugia, e con la collaborazione di Colacem, Park Hotel Ai Cappuccini e Diocesi di Gubbio. Il patrocinio è di Regione Umbria e Provincia di Perugia. Informazioni e prevendita presso gli Uffici del Turismo di Gubbio Via della Repubblica, tel. 075 9220693.



www.concertosottolalbero.it © 2010 - Gubbio Servizi Srl  Tutti i diritti riservati